Protesi dentali

Protesi dentarie

DENTISTA CROAZIA PREZZI

La protesistica è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di progettare e realizzare soluzioni per sostituire elementi dentali mancanti. I manufatti protesici possono essere realizzati in laboratorio da odontotecnici su specifiche dell’odontoiatra (o dentista) oppure da macchine ad alta precisione guidate da computer (in questo caso si parla di tecnologia CAD/CAM). Le protesi si suddividono in: protesi fisse, così chiamate poichè non possono essere rimosse dal paziente e protesi mobili che, al contrario delle prime, possono essere rimosse dalla bocca per la l’igiene orale quotidiana. La protesi mobile più conosciuta è la classica dentiera. Le informazioni riportate in questo articolo circa le principali differenze tra il ponte circolare completo e la protesi fissa su impianti dentali in titanio osteointegrati, sono da considerarsi come linee guida che caratterizzano in modo generale e non esaustivo i due differenti tipi di presidi protesici.

Differenza tra protesi fissa e ponte circolare

Sono entrambe protesi, manufatti dentali, fisse e si avvitano entrambe agli impianti, vengono usate per essere avvitate durante l’intervento di carico immediato agli impianti, per riabilitare il paziente edentulo o con problemi di parodontite, per tornare in 24 ore osso permettendo ad una vita normale, ristabilendo nella giornata sia l’estetica che la funzione masticatoria.

Il problema che a questa soluzione comune, il carico immediato, le diverse cliniche usano soluzioni (PROTESI FISSE) diverse.

La differenza sostanziale è che una è con falsa gengiva e si chiama comunemente TORONTO BRIDGE . CHE NOI NON USIAMO, QUELLA CHE VIENE INSERITA NEI PREVENTIVI E NEI LAVORI DEI DENTISTI IN CROAZIA

  • LA PRIMA E’ SEMPRE UNA PROTESI FISSA LA TORONTO BRIDGE, QUELLA CHE GENERALMENTE AVVITANO A I PAZIENTI, SFRUTTANDO L’IGNORANZA IN MATERIA ED INSERISCONO NEI PREVENTIVI.
  • Questa è quella che mettono loro, sia nei lavori che nei preventivi: (RICORDATEVI QUESTO NOME TORONTO BRIDGE)
  • Questa è quella che mettono loro (PER APPROFONDIRE)

 

  • LA SECONDA E’ SEMPRE UNA PROTESI FISSA MA SI CHIAMA CIRCOLARE SU IMPIANTI E D’E’ QUELLA CHE METTIAMO NOI E’ COMPRESA NEL PREZZO DEGLI 7.800 EURO PER UNA INTERA ARCATA
  • Questa è quella che mettiamo noi (PER APPROFONDIRE)

La grande differenza tra le due soluzioni è dal punto di vista estetico, nel primo caso, la protesi fissa che è sempre stata avviatata durante un carico immediato in 24 ore reagala la masticazione immediata con denti fissi, ma dal punto di vista estetico, lascia molti dubbi, in chi si sottopone all’intervento e nel momento di sorridere si accorge, che non deve farlo molto perchè si notano le false falagi. Ma a questo punto è tardi per capire e comprendere, i soldi sono già spesi ed il paziente, che saresti tù sei già stato riabilitato, in fin dei conti non desideravi forse dei denti fissi?

Per il nostro caso, le protesi che noi inseririamo durante gli interventi di implantologia a carico immediato, sono sempre come le cugine fisse, ma la grande differenza è che sono stare realizzate a mano durante le fasi della presa delle impronte e vengono modellate a mano dai nostro artisti odontotecnici, che la costruiscono dal nulla con le proprie mani, realizzando una protesi fissa che nel nostro caso si chiama circolare senza gengiva su impianti, in poche parole è una fila di denti, che combacia perfettamente come potrete visionare dal video, con la vostra gengiva, senza lasciarvi nessuna fessura. Questa differenza è estremamente importante quando andremo a sorridere e perciperemo immediatamente che questo lavoro, anche se ancora provvisorio è di ben più lunga qualità e possiamo taranquillamente tornare a casa e sorridere tutte le volte che vogliamo, perchè abbiamo la sicurezza che nulla si veda.

QUESTE SONO LE PROTESI CHE REALIZZIAMO NOI E SONO COMPRESE NELL’OFFERTA DEI 7.800 EURO PER OGNI ARCATA DENTALE FINITA.

Caratteristiche e differenze di entrambi le protesi fisse.

Protesi fissa su impianti dentali

Generalmente indicata a persone più anziani ed a portatori di protesi mobili che sentono la necessità di maggiore stabilità e sono stanchi dei disagi dovuti alla dentiera mobile sia durante la fonazione sia durante la masticazione;

Assomiglia molto alla protesi mobile per la presenza della flangia rosa in resina che simula la gengiva naturale ma che ha anche lo scopo di mascherare il punto di emergenza degli impianti dentali nonché di permettere di NON inserire denti finti troppo lunghi per coprire lo spazio lasciato libero dalla recessione gengivale ed ossea;

Difficoltà a mantenere un’ottima igiene orale domiciliare a causa della presenza della flangia che impedisce l’azione dello spazzolino da denti; potrebbe essere di maggior aiuto la pulizia mediante idropulsore dentale. In alcuni casi, il cibo in decomposizione rimasto sotto la protesi crea irritazione alle gengive sottostanti e alitosi;

Rappresenta la soluzione economica intermedia tra il ponte circolare completo e la protesi mobile

  • Il grado di estetica raggiungibile con la protesi fissa è direttamente proporzionale alla bravura dell’odontotecnico che la realizza ed ai materiali impiegati. Essendo una protesi volta al risparmio, non sempre l’estetica è al primo posto per le persone che la scelgono;
  • Come detto in precedenza, la protesi fissa non è facilissima da tenere pulita quindi è necessario recarsi periodicamente dal dentista affinché la possa smontare e rimuovere i resti di cibo rimasti incastrati sotto la flangia.
  • Con meno frequenza rispetto a quanto necessario per la protesi mobile, anche l’assetto di questo tipo di protesi è soggetto ad essere modificato nel tempo per mantenere la più corretta occlusione possibile. Il dentista agisce sulle viti di ancoraggio agli impianti per la ribasatura della protesi;
  • Utilizzando la tecnica ALL ON 4 e l’implantologia a carico immediato, l’odontoiatra riesce ad ancorare la protesi fissa solo su 4 impianti dentali con costi notevolmente contenuti.
  • A causa della sua somiglianza con la dentiera, molti pazienti rifiutano, in prima battuta, la protesi fissa Toronto Bridge.

Ponte circolare completo (arcata) su impianti

  • Indicato per coloro che desiderano sostituire importanti lavori protesici precedenti basati su denti naturali (incapsulazione di molti elementi dentali) e per tutti coloro che hanno mantenuto integra la quantità di osso nei mascellari e lo stato delle gengive;
  • Il ponte circolare non comprende la gengiva finta poiché i denti protesici usciranno dalle gengive naturali ancora in ottimo stato quindi in grado di riformare anche la papilla interdentale (tra un dente e l’altro);
  • Non crea problemi di igiene dentale poiché, attraverso l’utilizzo di spazzolino da denti, scovolino e collutorio è possibile raggiungere e mantenere un’ottima pulizia;
  • Comporta un investimento economico maggiore se paragonato alle altre soluzioni protesiche;
  • E’ possibile arrivare a risultati estetici difficilmente raggiungibili con altri tipi di protesi sia poiché sostituisce solo i denti e non il resto dei tessuti che sono integri o che torneranno integri a seguito delle cure sia poiché è possibili un’ampia scelta di materiali tra cui il disilicato di litio, lo zirconio o la ceramica su zirconio che sono i materiali più innovativi ed estetici attualmente sul mercato.
  • Una volta avvitato o cementato, i ponte circolare non necessita di cure odontoiatriche aggiuntive (ribasamento periodico) se non l’igiene quotidiana e la pulizia professionale semestrale
  • A differenza della protesi fissa, il ponte circolare. viene fissato agli impianti dentali a mezzo di 6, 8 o 10 impianti a seconda dei casi;
  • Una della caratteristiche maggiormente apprezzate dai pazienti è che a questi ultimi sembra proprio di tornare ad avere in bocca i propri denti che escono dalle gengive naturali e che si spazzolano proprio come gli elementi dentali veri.

Caratteristiche comuni

  • Sia la protesi fissa che il ponte circolare su impianti prevengono il riassorbimento dell’osso dei mascellari grazie ai carichi masticatori che vengono scaricati biomeccanicamente sugli impianti dentali inseriti nell’osso che agiscono da stimolo per il rinnovo cellulare;
  • Entrambe risolvono edentulia completa anche se in modo ed a costi differenti.

Conclusioni

  • Ripetiamo che le differenze tra protesi fissa e ponte circolar completo su impianti dentali elencate in questo articolo hanno il solo scopo informativo.
  • Ciascun paziente potrà richiedere maggiori delucidazioni al proprio dentista di fiducia ed approfondire gli argomenti qui trattati in base alle proprie necessità e disponibilità economiche.

Come Avvengono la fasi dell’intervento di Impalntologia a carico immediato?