Impianti Zigomatici Croazia

IMPIANTI ZIGOMATICI CROAZIA PREZZI – DA NOI 14.990 EURO

Una procedura di impianto dentale per i pazienti con grave perdita ossea

Molti pazienti è stato detto che non sono candidabili per l’inserimento impianti dentali a causa della mancanza di osso nella mascella superiore. Questi pazienti possono trarre beneficio da un impianto sviluppato dal Professor Per Ingvar Brånemark. Questo impianto fornisce un’eccellente alternativa alle procedure di innesto osseo per l’osso della mascella gravemente riassorbito con il minimo trauma chirurgico e la funzione di massima orale.
Procedure di innesto di corrente

L’incidenza di perdita dell’impianto nella mascella superiore posteriore fortemente riassorbito è di circa il 15% senza il beneficio di innesto del seno. le modalità attuali per ridurre la perdita dell’impianto in queste aree coinvolge diversi tipi di procedure di innesto. Questi innesti variano ampiamente e comprendono tutto, dalla utilizzando trapianti, alloplasts e materiali di xenotrapianto di prelievo osseo da pazienti mento, calvaria, tibia e anca. Anche se tutti hanno avuto vari gradi di successo, vi è una significativa mancanza di consenso in tutti gli aspetti relativi alle procedure di innesto per la severamente riassorbita posteriore mascella superiore.
La Restaurazione QuestionDental Fondamentale

Mentre procedure di innesto alternative venivano esplorati in tutto il mondo, il professor Brånemark ha iniziato a riesaminare le basi della anatomica cranio-facciale e la ricostruzione ortopedica. La domanda fondamentale che doveva essere risolta era “Come possiamo -in un modo simile, più sicuro e altamente prevedibili – ripristinare la funzione per quei pazienti che hanno mascelle così gravemente riassorbite che impianti dentali standard non sono stati in grado di fornire risultati accettabili?”
La soluzione

Il Professor Brånemark poi hà condotto ampi studi che hanno valutato l’osso cranio-facciale e la sua capacità di carico. Si è constatato che l’Os zigomatico, osso zigomatico costantemente dimostrato qualità denso e volume osseo accettabili. Se la natura ha potuto fornire il tipo denso di osso sappiamo già offre la più prevedibile di ancoraggio (osteointegrazione), non sarebbe un miglioramento significativo per utilizzare questo osso rispetto a condurre ampie procedure di innesto?

Brånemark e il suo team trattati il ​​primo paziente con protesi zigomatico nel 1989. In uno studio di follow-up degli impianti in funzione fino a dieci anni, sono stati valutati 97 impianti. Le percentuali di successo cumulativi per questo nuovo impianto è stato 96,8%.

L’impianto zigomatico è un particolare tipo di impianto dentale impiegato nella riabilitazione del cavo orale affetto da edentulia totale con gravi atrofie ossee dei mascellari. Gli impianti zigomatici sono impianti in titanio che vengono inseriti nell’osso zigomatico del mascellare. La loro misura varia dai 35 mm ai 52,5 mm.

Il ricorso a questa tecnica implanto-protesica è una valida alternativa alla ricostruzione ossea dei mascellari tramite innesto osseo con prelievo intra ed extra orale.

Esistono due modalità di esecuzione quando si programma una riabilitazione con impianti zigomatici:

  • La tecnica HYBRID prevede l’inserimento di un impianto zigomatico per quadrante e 2 o 4 impianti standard nel settore anteriore;
  • La tecnica QUAD è indicata quando non è possibile inserire impianti convenzionali nel mascellare perché completamente atrofico. In questo caso si inseriscono 2 impianti zigomatici per quadrante.

Su questa tipologia di impianti è possibile realizzare un carico protesico immediato avvitando una protesi provvisoria fissa nell’arco di 24 ore.

Eseguiamo tutti i tipi di tecniche implantari, di conseguenza al caso da risolvere.

Problemi di osso?